Tradizione Siciliana

La passione per un’antica tradizione siciliana, l’amore e l’entusiasmo per ciò che produciamo artigianalmente da molti anni, la fiducia che i nostri clienti ripongono nella nostra azienda, la voglia di soddisfare il desiderio di coloro che da molti anni ci prediligono: tutto questo è il Cannolificio Etneo.

SCOPRICI

La Preparazione

I nostri cannoli vengono sapientemente lavorati da maestri artigiani che, con ingredienti accuratamente selezionati e ripercorrendo antiche ricette tramandate, danno vita ad un prodotto dall’artigianalità, dagli odori e dai sapori, che riportano alle tradizioni pasticcere del cannolo catanese. Cannolificio Etneo da vita ad un prodotto artigianale e senza l’utilizzo di conservanti.

LE DOSI

Farina

400 gr.

Strutto

70 gr.

Zucchero semolato

40 gr.

Cacao amaro

15 gr.

Vino rosso

60 gr.

Olio di semi

50 gr.

Le Bucce

La nostra produzione può soddisfare qualsiasi tipo di richiesta, sia da parte di grossisti che di dettaglianti; attraverso l’utilizzo di corrieri fidati, potrete ricevere le vostre ordinazioni sia in Italia che all’estero.

Le nostre “bucce” vengono prodotte in quattro diversi formati ed in cinque diverse tipologie.

I GUSTI

Pistacchio

Le pendici dell’Etna, tra il colore scuro della terra vulcanica e il verde della vegetazione, fanno da culla al pistacchio di Bronte, frutto divenuto ricchezza per il patrimonio floristico della provincia di Catania.

 

L’oro verde ha una storia millenaria, da secoli viene coltivato nel bacino del Mediterraneo poiché riesce a resistere alla siccità ed è capace di infiltrarsi nella roccia lavica.

 

Questo frutto oleoso, formato da piccoli grappoli della grandezza di un oliva e dal colore che varia dal bianco-rosa al verde-rosso, viene raccolto a mano ed è noto per le sue proprietà benefiche.

Cacao

Durante la dominazione degli spagnoli in Sicilia nel XVI secolo la lavorazione della pianta di cacao fu introdotta nella Contea di Modica, dando origine al famoso cioccolato modicano.

 

Nella lavorazione a mano la massa di cacao veniva deposta su uno spianatoio a mezzaluna, detto 'la valata ra ciucculatta', costruito interamente in pietra lavica e già riscaldato, e poi veniva amalgamata con il 'pistuni', speciale mattarello cilindrico di pietra, di diverso peso e spessore in rapporto alle fasi di lavorazione.

 

La forza del prodotto consiste nella semplicità della lavorazione, nella masticazione granulosa e friabile grazie sia alla mancanza della fase di concaggio che allo zucchero che si presenta in cristalli e nell'assenza di sostanze estranee.

Arancia

L’arancia, frutto dall’elevato contenuto di vitamina C, viene coltivata nella parte orientale dell’isola, tra le province di Catania, Enna e Siracusa, nei territori intorno al vulcano Etna, fece la sua prima comparsa sul suolo italico soltanto a partire dal XVII secolo.

 

La natura dei terreni, il clima, le forti escursioni termiche ed il sole, fanno di questo prodotto un esempio unico di elevata qualità e tipicità del territorio siciliano.

 

Una delle varietà che è stata insignita del 'Marchio IGP' è proprio l'Arancia Rossa di Sicilia; tale riconoscimento è assegnato ai prodotti che nascono in una specifica zona geografica e secondo regole di produzione molto rigide.

Cioccolato

Il cannolo siciliano impone da tradizione una farcitura con la ricotta di pecora setacciata e zuccherata, cui si aggiungono canditi e gocce di cioccolata.

 

Per mantenere la sfoglia delle bucce sempre croccante e friabile, è possibile impermealizzare la parte interna sciogliendo del cioccolato fondente.

 

Il rivestimento interno è una variante che che il nostro laboratorio realizza su richiesta e che garantisce qualità, freschezza, fragranza e durevolezza.

Fragola

Al confine nord-occidentale del Parco dell’Etna, in una zona tra l’edificio vulcanico etneo e la valle del Simeto, si trova Maletto, piccolo comune posto alle radici settentrionali dell'Etna, famoso per la ricche coltivazioni di fragole.

 

La coltivazione della fragola è stata introdotta in questo territorio negli anni ’50, nei terreni di origine lavica, nelle cosiddette terre morte.

 

La piantina di fragola, che nasce spontaneamente anche nei boschi, ha una forma tondeggiante, colore rosso vivace ed un profumo molto intenso. Il particolare terreno in cui viene coltivata conferisce alla fragola di Maletto una straordinaria squisitezza e fragranza.

Il cannolo siciliano, vanta antichissime origini, anche se un po’ controverse: nel 70 a.C. il console romano Marco Tullio Cicerone, ne parlava come di un prodotto prettamente legato alla tradizione carnascialesca isolana e su di esso scriveva: “Tubus farinarius, dulcissimo, edulio ex lacte factus”, ossia: “cilindro a base di farina, molto dolce, preparato con latte buono da mangiare”. Tra l’ 827 d.C. e il 1091 d.C “Kalt El Nissa” locuzione che in arabo significa castello delle donne, l’odierna Caltanissetta, fu di dominazione araba e quindi sede di molteplici harem di emiri saraceni, secondo alcune leggende le donne che abitavano nel Castello di Pietra Rossa, per ingannare l’attesa si dilettavano a preparare dolci per i propri consorti e tra i tanti esperimenti culinari preparano i cannoli. Il cannolo siciliano, con il passare del tempo, pur avendo subito molteplici metamorfosi è divenuto esempio dell’arte pasticcera siciliana nel mondo, venendo annoverato tra i prodotti agroalimentari tradizionali italiani.

1950

Le Origini

Monte Etna

1684

1960

Bronte (Catania)

L'importanza delle materie

Castello di Pietra Rossa

Albero di Arance

Enna

Contatti

Per qualsiasi richiesta o per effettuare un ordine, compila il seguente form in ogni campo o contattaci al + 39 347 816 8949.

Submitting Form...

The server encountered an error.

 

Cannolificio Etneo di Giorgia D'Agata

Corso Carlo Marx, 164  -  95040  Misterbianco (CT) | P.IVA 04624540870                                                                                                                                                                                                                                             Privacy | Credits